I am queer. I love food. Food is queer. Conformarsi alle aspettative o ascoltare se stessi?

Malesoulmakeup

Giorni fa Patty Owens ha scritto su una pagina del suo diario: I am queer. I love food. Food is queer.

Cosa accade se si applica la prospettiva queer al cibo?
Se siamo quello che mangiamo, quando ci facciamo indirizzare su cosa è bene o male a tavola ci facciamo dire anche cosa essere?

queer_food_Malesoulmakeup

I media e le case di prodotti alimentari e dimagranti hanno l’abitudine di cavalcare l’onda sociale del binarismo di genere,riproponendola anche per il cibo (argomento che in parte avevamo già affrontato qui).

Se sei una donna dovrai preferire cibi leggeri e poco calorici, dai sapori non troppo forti, per rispondere all’aspettativa sociale che ti vuole attenta alla linea. La distinzione tra la donna misurata ed elegante e la donna che si abbandona ai piaceri della tavola richiama la distinzione dell’immaginario maschile etero in “donna per bene” e “donna per male”.

Per gli uomini le cose…

View original post 369 altre parole

Advertisements

Informazioni su elisabettagasperini

Psicologa Psicoterapeuta
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...